Tag

,

No, guardi, non è una responsabilità straordinaria e soprattutto nessuno gliel’ha data. Chi l’ha votata l’ha fatto probabilmente per arginare M5S e Salvini, insomma ancora una volta “il meno peggio” questa volta ai gazebo. Si sapeva che avrebbe vinto, anche lei lo sapeva, no? gli altri se ne sono andati inascoltati … Darei uno sguardo piuttosto alle condizioni della sinistra dopo di lei, alle condizioni del lavoro … non mi soffermerei tanto a “incoronarmi”, nessuno la ringrazia per il Jobs Act specialmente i giovani, per la Riforma PA (bocciata), per il Referendum Costituzionale (bocciato), per la Legge Elettorale (bocciata) e, se proprio vuol saperlo, neanche per il salvataggio della Banca Etruria e del Monte Paschi Siena … Non sono successi, al massimo di tratta di sventurati accadimenti. Lei non ha davanti una “pagina bianca” e neanche una nuova verginità, mi creda, sono macerie che ha contribuito a spargere per la Sinistra e per l’Italia. Le primarie non cancellano la batosta del 4 dicembre che io terrei ben a mente: in quell’occasione sì che le persone si sono mosse! Dovrebbe guardare più attentamente il numero dei votanti: 4.311.000 nel 2005, 3.500.000 nel 2007, 3.100.000 nel 2009, 2.800.000 nel 2013, 1.850.000 nel 2017 … non le sfuggirà una leggera flessione verso il basso. Non solo nei numeri direi. Inoltre, francamente, le primarie aperte a tutti mi fanno un po’ pena e un po’ ridere. Lei non ci crederà, ma è con grande dispiacere che mi guardo attorno non sapendo più dov’è la sinistra, che fa, come sta… Non dipende tutto da lei, naturalmente, sono anni che, per citare Moretti, aspetto “dica qualcosa di sinistra”.

Indosserei un profilo più basso, se fossi in lei. Prenda esempio da Francesco, inteso come #Pontifex, non ha ancora pagato l’IMU -è vero- ma dice e fa cose grandi, ha coraggio e ama il prossimo. Vede, lui non ha bisogno di esibirsi, d’essere arrogante, presuntuoso, ambizioso, vendicativo …  e questo perchè è solido e integro dentro di sè. A me piacerebbe come Segretario del PD. E’ buffo sa che nel giorno della festa del lavoro, solo lei abbia riottenuto il lavoro, gli altri l’hanno perso, come i diritti … non c’è da star tanto allegri.

Impari ad ascoltare davvero, smetta di usare tutto e tutti e la pianti di dividere che non ce n’è alcun bisogno. Impari a leggere la realtà e smetta di mentire. Posso garantirle una cosa: lei non è amato. Anche se s’incoronasse imperatore (cosa che non le dispiacerebbe punto) non sarebbe amato: nessun re è amato (e lo sa) perchè nessun suddito ama.

tiziana Campodoni

Gilbert #Garcin. 407 – La condition humaine, 2010

Salva

Salva

Annunci