Tag

, ,

© Benoit Courti
© Benoit #Courti
A #primapagina ci sono stati molti interventi, questa settimana, contro i giovani : cosa pretendono, poca voglia di lavorare, qualcuno dovrà ben fare l’imbianchino, cosa studiano a fare, alzino il sedere e si tirino su le maniche, a che serve andare all’università…
Rientra nel concettobase “gli altri sono cattivi”, “è colpa degli altri” e “prendiamocela coi più deboli”. Non siamo tanto diversi da quegli orrendi politici che ci vomitano addosso.
Mi fa un po’ pena chi “sente” così. Noi vogliamo bene a tutti, ma insultiamo i nostri ragazzi… Addirittura a che serve studiare!
Amiamo il prossimo purchè sia distante, in questo senso “il prossimo è morto” : il “prossimo-vicino” non esiste più, neppure se si tratta dei nostri figli ! Li lasciamo orfani, senza una possibilità, senza speranza, con umiliazione e povertà… come noi siamo orfani di ideali e soli, chiusi in egoismi, invidie, rivalse, cacciatori esclusivamente di “vittorie” … anche sui giovani.
Perdere non è contemplato. Sbagliare riguarda gli altri.
Manca tragicamente lo sguardo su se stessi.
Bene, io mi domando perchè non vi fate delle domande.
“La prossimitade e la bontade sono cagioni d’amore generative” #Dante , Il Convivio.
Non li amate.
Siete amanti intransitivi.
tiziana Campodoni
(niente musica, ho le parole zitte)
p.s. è venuto, di nuovo, tutto appiccicato. #azzarola!
Annunci