Tag

, ,

berlinguer

Neanche una parola su # … Certo, meglio “le mucche in corridorio, le saponette, i lanciafiamme”. Abbiamo bisogno di imbecilli. Abbiamo bisogno di imbecilli per sentirci intelligenti.

Genova: “10.000 giovani vanno dallo psichiatra. E’ allarme” (Secolo XIX) Ora è allarme!!!! Sono trent’anni che urlo e mi spertico : “emergenza disagio” alcol, depressioni, droghe. Ora è allarme. Prima manco ti rispondevano; ero io che ero pessimista, ansiosa… “ma no, la psicologa del Servizio Sanitario ha detto che va tutto bene” (però non me lo scrive su un pezzo di carta e me lo firma!) Perchè se io faccio una segnalazione per iscritto non mi rispondono per iscritto? Va tutto bene? Lo scrivano! ….”Sono bambini”, “bisogna aiutarlo a scuola”, “bisogna aiutarlo a casa”, ” il sostegno…vedremo”…. “non ha bisogno di sostegno -quasi nessuno ha bisogno del sostegno neanche quelli che in teoria ne avrebbero bisogno- sta male ha bisogno di una cura!”… “ma lo vede il sole nero o no, li vede gli occhi senza sguardo o no?” “esagerata, magari diventerà un artista” …   Con la stessa logica usata da anni : si elude un problema fino a quando è praticamente impossibile risolverlo così nessuno ha e avrà la responsabilità! #Esticazzi signora la marchesa! Si configura il reato di omissione di soccorso!

Carlo Conti direttore artistico RadioRai.

Sto facendo tanta fatica.

Cinquantanove donne uccise in sei mesi. Il piano antiviolenza, #femminicidio, della #Boschi inizia dalle scuole. Ma non mi dire. E soprattutto… azz che progetto!!!!!! In Svizzera, per esempio, una donna schiaffeggiata una sola volta dal marito ottiene immediatamente la vigilanza della polizia sotto casa, l’allontanamento precauzionale dell’uomo se richiesto (e poi si vedrà)… se decide di separarsi dal violento la separazione è immediata, il divorzio a breve, lo stato offre a lei e ai bambini una casa protetta, un lavoro, garantisce incontri sorvegliati tra bimbi e padre, un percorso psicologico che aiuti a risolvere “il nodo” carnefice-vittima che non è roba da poco, eh! Qualche libro l’hanno letto. Loro. Noi ‘gnoranti come capre.

Invisible

https://www.youtube.com/watch?v=dfQ7ieF7w4Y   Tom Waits – Blue Valentines

Sto facendo fatica. Una fatica porca. Pilota ventiquattrenne muore in un grave incidente durante le prove libere della Moto2. Eccerto che si rischia la pelle andando 240 Km/h! E non è uno sport! Morire non è uno sport. Ma noi applaudiamo i sopravvissuti dei circuiti, i vincitori dei campionati e gli strafottenti di turno. Abbiamo bisogno di idoli a qualsiasi costo o almeno di piadistalli su cui mettere qualcuno, qualcosa, non importa chi o che, è uguale! Abbiamo bisogno di idoli perchè siamo perversi.

https://www.youtube.com/watch?v=WPnOEiehONQ     Tom Waits – “Hold On”

Sto facendo fatica a stare sui social, sto facendo fatica a stare a scuola, sto facendo fatica a stare al mondo. La realtà come la televisione (Allen): si passa da una tragedia disumana alla pubblicità di assorbenti magici che scompaiono dal palmo della mano, da guerre disperate a un dado da brodo che risolve tutto anche una malattia mortale. L’equivalenza ci uccide ogni giorno un po’. E non sappiamo quanto ha impestato la nostra mente. Iperbole, allarme, confusione… talk show ovunque, perenni, quasi tutti uguali che vivono, sopravvivono e guadagnano affettando tragedie… Fatti niente, le cose importanti un osso, sminuzzare perversi particolari e pettegolezzi tanti… tuttologi, indagati, opinionisti improvvisati…  un po’ di tempo a te, un po’ di tempo all’altro perchè noi siamo giusti e democratici e ogni opinione ha diritto d’essere. L’opinione di chi? Come a dire che per costruire un ponte che stia su l’opinione di un ingegnere vale tanto  quanto quella un cuoco o del “bello” di turno? L’equivalenza ci ammazza. Come se fosse uguale togliere 30 euro da uno stipendio di 900 o da uno di 3500. Noi siamo giusti : non facciamo differenze!

Siete più pericolosi di un sicario colombiano. E io sono stanca.

E’ nel non fare differenze che siamo ingiusti, imbecilli, irresponsabili e perversi. 

https://www.youtube.com/watch?v=3g-JhMg-Q7E  Left Alone / Masayoshi Takanaka (13th Tokyo Jazz Festival) (Grazie Max)

tiziana Campodoni

 

 

Annunci