adorato Luca ….

lpado.blog

Ricordo come fosse oggi il giorno di quelle elezioni.

C’era il sole e fu una bella giornata di Democrazia. Come previsto vinse il Partito Decente, allora al governo, forte della brillante azione politica del suo giovane e carismatico Presidente del Consiglio Leopoldo Penzi, ma la novità fu l’affermazione del Fronte Alleato Sovranità Civiltà Italiani, lista che raggruppava tutte le anime della destra, dalle più moderate come Forza Paese e Opzione Sociale a quelle più estreme, come Casa Pongo, Daje Patria e Casa&Chiesa.

Votarono circa il 60% degli aventi diritto, il Partito Decente raggiunge il 35,2% (ottimo ma non sufficiente per il premio di maggioranza), il Fronte un inaspettato 14%, superiore di poco al 13% del Movimento Beppe maniglia, ma ben superiore agli altri partiti, molti dei quali non superarono la soglia di sbarramento.

Al ballottaggio, l’affermazione del Partito Decente sul Fronte era data per certa, i sondaggi erano unanimi nel…

View original post 909 altre parole

Annunci