Elliot Erwitt #bimbiBrasile

Elliot Erwitt – #bimbiBrasile

Non so come cominciare. Forse perchè in realtà ho dentro una fine. Macino rabbia, dolore e stupore. Mi vien da vomitare e vomiterò parole. Non leggetemi: fa uguale. Non m’interessa l’approvazione, non cerco di piacere a nessuno (per paura non per virtù) figuriamoci a tutti.

La polizia brasiliana ha ucciso bambini che vivono in strada per “ripulire” le città, soprattutto Rio de Janeiro, in vista delle Olimpiadi … Denuncia ONU: no un unto e pestilenziale pettegolezzo di chi scrive solo voyeurismi cioè di chi abitualmente si fa i fatti altrui per ottenere una propria eccitazione e un proprio piacere sessuo-economico, guastando i cuori e le menti del prossimo… guardando, spiando e “facendo guardare”…  Rientra nelle parafilie anche se non hai un binocolo ma una penna in mano.

Sono stati uccisi bimbi… sparati, morti, finiti … niños asesinados, children killed, παιδιά σκοτώθηκαν, infanoj mortigitaj, enfants tués, Kinder getötet, 儿童丧生, дети погибли, çocuk öldü… Ma in quante lingue bisogna dirlo? Uccisi come cani, come topi … bambini! Per “ripulire” le strade dove vivono (perchè non hanno casa, madri, padri…) per preparare le città alle Olimpiadi 2016! Lo so, non sono gli unici, da tanto accade, ma a me, francamente, che muoiano annegati, di fame, di malattia, di guerra….poco importa. Non lo tollero e vorrei vedere uomini e donne che urlano, che si disperano e che piangono lacrime e sangue ma cambiano se stessi e  questo maledetto mondo dove gli unici interessi sono quello personale e quello economico.

Non sappiamo neanche quanti sono i bimbi uccisi, come si chiamavano… Avranno avuto un nome? Non so pensarli, non mi ci stanno nella mente, il cuore batte, le vene tremano, tutto si frantuma e io non so più in quale cazzo di mondo mi trovo, con quali mostri d’indifferenza converso, prendo il caffè, sorrido. Io non lo voglio questo mondo qui!

Non lo sentite voi un terremoto?  “Quasi bramosi fantolini e vani che pregano, e ‘l pregato non risponde, ma, per fare esser ben la voglia acuta, tien alto lor disio e nol nasconde” (Purg.XXIV,108).

Non lo sentite anche voi un terremoto in questo mondo “che tanti prieghi e lagrime rifiuta.(114)? Sappiamo solo espellere, eliminare, escludere, cacciare, colpire e castigare chi è povero, chi è piccolo, chi è giovane, chi non ce la fa, chi non ha potere d’acquisto, chi non si vende, chi non è conforme, chi non si adatta alle ingiustizie, alle storture e alle perversioni di questo tempo. Siamo fobici …i “bramosi fantolini” sporcano le strade… Rimangano nelle fogne!!! Non vengano fuori come topi a cercare la luce del sole, o un avanzo di pane nella spazzatura! Rimangano nelle fogne! Non si facciano vedere, sono sporchi, puzzano, sono ignoranti, rapaci…noi siamo raffinati, puliti, sensibili. Abbiamo da proteggere il nostro mondo dorato pieno di profumi, cene eleganti, tacchi a spillo, cravatte… abbiamo bisogno di stare tranquilli, sereni, abbiamo già tanti guai! Come facciamo a occuparci di tutti i mali della Terra? Abbiamo bisogno di proteggere il nostro mondo dorato che si fonda sulla fame, sullo sfruttamento e sulla povertà altrui… il nostro mondo “civile” e mentecatto che s’è fatto ricco rubando le ricchezze dei paesi davvero “naturalmente” ricchi. E ora non se lo ricorda più. Il nostro mondo dorato che se si guarda dentro va in frantumi per l’orrore, il nostro mondo dorato che ha uno strato di miele sopra a un barile di merda.

Noi, “votati al suicidio” (Sig.ra Rita Levi Montalcini), viviamo di menzogne, tradimenti, furbizie, soprusi, indecenze, volgarità, incoscienza, indifferenza e di una abissale, incolmabile, estenuante, insostenibile stupidità…

Ma rimangano nelle fogne! Vorranno mica sporcare le nostre splendenti Olimpiadi?

Sprofondassero le olimpiadi e nessuno le guardasse!

Sono sporche di sangue.

E nessuno si senta fuori dai giochi per favore. Da adulti si è innocenti solo e solamente “esauriendo sempre quanto è giusto” (154) e noi non lo stiamo facendo. Punto.

https://www.youtube.com/watch?v=IXdNnw99-Ic  (Wish you were here-Pink Floyd) Ai bimbi uccisi #Brasile 2015

tiziana Campodoni

p.s. Questa volta non ho più trovato nè casella categorie, nè casella tag così non ho potuto scriverle (aiuto Luca!)… ma ne facciamo a meno. Non possiamo invece fare a meno di quei bimbi morti e non potremo mai più non sentire quei colpi di pistola che hanno strappato vite di tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci…ANNI.

p.s. 2 Non mi scuso affatto per la brutalità. Mi sono anche censurata.

https://www.change.org/p/onu-unicef-in-nome-dei-bambini-ammazzati-vogliamo-fuori-dalle-olempiadi-2016-il-brasile-empieta?recruiter=57795963&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_page&utm_term=des-sm-share_petition-no_msg&fb_ref=Default

 

Annunci